FELTRI NUOVO DIRETTORE DI LIBERO, BELPIETRO: “LASCIO, L’EDITORE E’ SOVRANO” La nomina del giornalista bergamasco non è stata ancora ufficializzata

1079

Cambio al vertice di Libero: dopo quasi 7 anni, Maurizio Belpietro lascia la direzione. Al comando del quotidiano della famiglia Angelucci torna Vittorio Feltri, che fondò il giornale e ne fu anche direttore ed editore per 9 anni, fino alle dimissioni del 30 luglio 2009. Feltri da poco aveva lasciato il “Giornale” per tornare come editorialista nella testata da lui fondata. Sarebbe stato lo stesso Belpietro ad annunciare, durante la riunione di redazione, che quello sarebbe stato il suo ultimo numero. La nomina di Feltri non è stata ancora ufficializzata.

“Questo è il mio ultimo articolo per Libero. L’editore ha deciso un avvicendamento alla guida del vostro quotidiano. Come in ogni giornale, l’editore è sovrano e io mi faccio da parte”. Questo il saluto ai lettori di Belpietro, con un post scriptum in calce all’editoriale in prima pagina. Dietro l’avvicendamento dei due giornalisti ci sarebbe una svolta nella linea editoriale per uno dei giornali che negli ultimi anni è stato maggiormente vicino al centrodestra berlusconiano. Feltri è tornato a Libero ad inizio maggio e si è ripresentato ai lettori con un articolo che decretava, senza mezzi termini, la fine politica di Silvio Berlusconi, descritto come una “macchietta”: “Anche per lui – scriveva Feltri – è arrivato il momento di farsi da parte, di ritirarsi in buon ordine e magari di emigrare allo scopo di evitare l’umiliazione di condanne penali relative al Ruby Ter”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS