SALVINI TIENE UN COMIZIO A BATTIPAGLIA, IMBRATTATO IL PALCO CON DELLO STERCO La replica del presidente della Lega Nord: "Dopo i campi rom abbatteremo i centri sociali"

607
salvini

Nel sud della Penisola non sono mai mancate le manifestazioni di dissenso nei confronti degli esponenti della Lega Nord, tanto che a Battipaglia, con il favore della notte, si legge sul sito del carroccio, “alcuni ignoti si sono dati da fare per portare escrementi e fieno” sul palco dove avrebbe dovuto tenere un comizio Matteo Salvini, completando l’oltraggio “con scritte offensive indirizzate al segretario leghista”. Tuttavia, in mattinata, militanti e simpatizzanti della Lega si sono messi al lavoro per rimuovere gli escrementi e coprire le scritte.

“Sui muri – si legge sul sito della Lega – sono apparsi anche i soliti vecchi volantini, probabilmente affissi da qualche nostalgico avverso al cambiamento. Ma la piazza, al momento del comizio, era piena di gente intenta ad ascoltare” le parole di Salvini. Durante il suo discorso, il leader è stato contestato da un gruppo di giovani, ma la sua reazione non si fa attendere: “Cinque stecche non mi mettono paura, dopo i campi rom con la ruspa abbatteremo i centri sociali. Andate a farvi le canne da qualche altra parte”. Se qualcuno contesta la Lega, prosegue Salvini, “significa che stiamo dando fastidio a qualcuno. Ma forse voi non avete i problemi della legge Fornero. Se andremo al potere noi aboliremo questa legge infame”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS