PIU’ FLESSIBILITA’ DA BRUXELLES, RENZI: “RICONOSCIMENTO ALL’INTERO PAESE” Ok della Commissione Ue alle richieste del governo. Il premier: "Chiedevo di più ma è comunque importante"

457
renzi

Meno di quanta ne volesse ma comunque “importante”. Matteo Renzi accoglie con soddisfazione l’ok della Commissione Europea alla concessione di maggiore flessibilità all’Italia. “Nelle prossime ore – ha annunciato – uscirà lo scambio di missive tra la commissione Ue e il ministro Padoan, che ha fatto un lavoro straordinario, e potremo vedere riconosciuto l’elemento della flessibilità”. Il premier ha parlato di un “riconoscimento all’intero Paese. Abbiamo ottenuto un accordo significativo, importante. Non è la soluzione di tutti i mali ma afferma un principio: sulla flessibilità l’Europa c’è”.

Il margine di manovra concesso da Bruxelles per il 2016 è dello 0,85%. L’esecutivo Ue ha però ricordato che l’Italia, come prevedono le regole, dovrebbe fare uno sforzo superiore allo 0,5% nel 2017 e 2018. Secondo quanti si è appreso da fonti Ue, nella lettera inviata da Bruxelles a Roma, inoltre, si chiede in particolare a Roma di impegnarsi ad evitare una deviazione significativa da questo obiettivo, da verificare in autunno.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS