GERMANIA, SCOPPIA INCENDIO IN UNA PALAZZINA: 3 MORTI E 30 FERITI La tragedia a Duisburg, città tedesca nel Land del Renania Settentrionale-Vestfalia

620
incendio

Tragedia a Duisburg, città tedesca di 500mila abitanti che sorge sulla confluenza del Reno e della Ruhr, nel Land del Renania Settentrionale-Vestfalia. Tre persone, tra cui un bambino, sono morte e circa altre 30 sono rimaste ferite in seguito a un incendio scoppiato in un condominio di quattro piani in centro città. La polizia ha riferito che le fiamme sono divampate intorno alle tre del mattino nel seminterrato dell’edificio e si sono rapidamente diffuse fino al quarto piano prima che i vigili del fuoco potessero contenerle.

Molte delle vittime sono state colte nel sonno e dunque prese alla sprovvista perché – considerata l’ora – erano ancora profondamente addormentate. Secondo alcune testimonianze, una donna è rimasta intrappolata in uno dei piani superiori e la polizia gli ha impedito di gettarsi dalla finestra, salvandola successivamente con una scala. Niente da fare, invece, per le quattro vittime della tragedia, causata probabilmente da un errore umano o da un cortocircuito. Alcuni dei corpi non sono stati immediatamente riconosciuti perché erano stati rinvenuti carbonizzati.

I vigili del fuoco di Diusburg hanno fatto evacuare i palazzi circostanti per non far correre rischi alla popolazione e hanno poi domato le fiamme. Ralf Jaeger, ministro dell’Interno dello Stato del Nord Reno-Westafalia, dove si trova la cittadina, si è subito recato sul posto dove ha incontrato i soccorritori e gli abitanti del quartiere, esprimendo il suo cordoglio per le vittime.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS