PALMIRA ANCORA IN PERICOLO: L’ISIS PREPARA L’ATTACCO Una serie di vittorie strategiche potrebbero consentire al Califfato di riconquistare la città

653
palmira attacco

L’Isis non molla Palmira. L’antica città, occupata per un anno dal Califfato e devastata, è stata liberata a marzo. Uno smacco che gli uomini di Al Baghdadi non sembrano disposti ad accettare. Negli ultimi giorni l’offensiva jihadista ha portato alla conquista di alcuni avamposti strategici che potrebbero preludere a un nuovo massiccio attacco nei confronti di Tadmur (il suo nome attuale).

E infatti secondo quanto riportato da Aranews “i militanti dell’Is hanno lanciato un attacco a sorpresa contro i quartier generali dell’esercito siriano nella parte nord-occidentale della città”.

Palmira, che era finita sotto il controllo dell’Isis a maggio dello scorso anno, era stata ripresa lo scorso marzo dalle forze governative. Ma la notte scorsa si sono verificati “violenti scontri” tra le parti in seguito ai quali i miliziani del daesh sono riusciti a occupare due colline nei pressi del Monte Bin Ali che si affacciano sulle antiche rovine”, ha detto l’attivista locale Amro al-Hussain.

Il bilancio sarebbe di almeno quattro morti tra le fila dell’esercito siriano, che in seguito all’attacco ha effettuato una “ritirata strategica”. “Gli scontri sono ancora in corso e le due colline saranno riprese molto presto – ha aggiunto – poiché l’Is non può avanzare ulteriormente verso la città, visto il massiccio dispiegamento di forze governative nei dintorni di Palmira”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS