AMMINISTRATIVE, SALVINI: “AL BALLOTTAGGIO TRA RAGGI E GIACHETTI SCEGLIEREI LA GRILLINA” Si accende la campagna elettorale nella capitale. Il candidato Pd replica: "Io unica alternativa alle destre". Scintille tra Fassina e Sel

489
salvini

In caso di ballottaggio tra Roberto Giachetti e Virginia Raggi la Lega di Matteo Salvini sceglierebbe il M5s. Un’affermazione, quella del leader del Carroccio, subito cavalcata dal candidato di centrosinistra per cercare di raccogliere voti tra gli “orfani” di Stefano Fassina, ancora fuori dalla contesa elettorale per problemi burocratici nella presentazione delle liste. Giachetti si autodefinisce “unica alternativa” alle destre, grillini compresi. Il Pd punta sulla spaccatura che si allarga tra Si e Sel, dopo il pasticcio delle liste senza date escluse dalle elezioni.

“Prendo atto che i candidati di destra, Meloni con Salvini, Marchini e Raggi, tutto sommato troveranno un accordo per il ballottaggio. Io rimarrò l’unico candidato alternativo del centrosinistra” ha detto il vicepresidente della Camera. In un’intervista Giachetti ha esortato Sel a “liberarsi dell’antirenzismo”. E ha spiegato: “Guardiamo alla Regione Lazio: lì si governa bene (Pd e Sel assieme, ndr), Roma merita lo stesso”. Giachetti poi ha scherzato sui social durante la diretta della sua partecipazione alla gara podistica benefica “Race for the cure” a Roma: “No, non ho inseguito Fassina, anche perché lui corre più veloce di me”.

Anche il “candidato precario” (ipse dixit) è un appassionato di jogging. Ma ora corre lontano sia da Giachetti che dai suoi (ex) compagni di avventura. La vicenda delle liste è stata “una sofferenza”, dice Fassina, e ha sparato la bordata: “Abbiamo affrontato la sfida a mani nude, con una parte fondamentale del gruppo dirigente impegnata su un progetto diverso”. Quelli di Sel che guardano al Pd, insomma. “Le parole di Stefano Fassina sono offensive nei confronti della comunità umana e politica di Sel – ha risposto l’ex capogruppo Sel in Campidoglio Gianluca Peciola -. Una comunità che ha espresso molta generosità nei suoi riguardi e nei confronti dei compagni usciti solo pochi mesi fa dal Partito Democratico”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS