NUOVO RECORD D’ASTA PER FRIDA KAHLO: 8 MILIONI DI $ PER “DOS ESNUDOS” La tela venduta durante le evening sale di "Impressionist & modern art" da Christie's

572
frida

Un quadro di Frida Kahlo, “Dos desnudos en el bosque (La tierra misma)”, è stato venduto all’asta da Christie’S a New York per otto milioni di dollari, un nuovo record per un’opera dell’artista messicana. Era stimato tra gli 8 e 12 milioni di dollari. Il quadro, datato 1939 – il primo a comparire in asta dal 2006 e donato dell’artista all’attrice degli anni Venti Dolores del Río – ha superato il precedente record del 2006 quando “Roots” era stato acquistato per 5,6 milioni di dollari a un’asta da Sotheby.

Con i 141,532,000 $ realizzati ieri sera da Christie’s, si chiude la settimana delle big auction newyorkesi dell’asta “Impressionist & Modern Art”. Solo le Evening Sale (manca ancora la day sale) hanno registrato un incasso di ben 924,671,250 dollari. Il catalogo contava 52 lotti, di cui 7 sono rimasti senza acquirente. Tra questi ultimi, anche artisti che solitamente non rimangono al palo, come Magritte, Matisse, Sisley, Rodin (che da Sotheby’s lunedì ha realizzato invece il suo nuovo record d’asta), Picasso e Renoir.

Medaglia d’oro e di bronzo per due opere di Claude Monet. “Le bassin aux nymphéas” dipinto nel 1919, dell’ultima serie dedicata alle Ninfee, è stato aggiudicato a $27,045,000, top price della serata. Era presentato atra i 25 e i 35 milioni di dollari. L’altro Monet, “Au Petit-Gennevilliers” del 1874, è stato venduto al di sotto della stima più bassa per $11,365,000. Si tratta di uno dei suoi primi lavori realizzati ad Argenteuil. Il ritratto di Amedeo Modigliani “Margherita”, stimato tra i 12 e i 18 milioni, si è conquistato il secondo posto con 12,765,000 dollari. L’opera della Kahlo “Dos desnudos en el bosque (La tierra misma)”, anche se non si è discostata di molto dalla stima più bassa, ha comunque realizzato il suo nuovo record d’asta.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS