MANTOVA, TROVATO MORTO IN UN CANALE IL PICCOLO JASHAN Al momento l'unica ipotesi sulla dinamica è quella della disgrazia

567
mantova

Tragedia a Guidizzolo, in provincia di Mantova, dove il corpo del piccolo Jashan è stato trovato senza vita riverso in un canale alla periferia del paese. Il bimbo di soli 6 anni era scomparso nel pomeriggio di ieri mentre era in giro con i nonni. Il corpo del piccolo è affiorato nel canale Marchionale in territorio del comune di Medole, adiacente a quello di Guidizzolo, intorno alle 2 della scorsa notte. Il canale scorre proprio poco distante dal luogo, le scuole elementari del paese, dove il bambino ieri alle 16 era stato visto per la prima volta; l’ultimo avvistamento del piccolo era stato invece proprio nelle acque del canale.

Al momento l’unica ipotesi sulla dinamica è quella della disgrazia: il bambino si sarebbe avvicinato troppo alla sponda scivolando. La corrente poi lo avrebbe trascinato in aperta campagna per alcuni chilometri, dove è stato ritrovato. Per cercare il piccolo Jashan, figlio di una coppia di indiani, si era mobilitato un intero paese, circa 200 volontari insieme ai carabinieri e i vigili del fuoco di Mantova, i sommozzatori da Milano, i cinofili da Sondrio e decine di volontari della protezione civile. Molti anche gli uomini del soccorso e delle forze dell’ordine rientrati in servizio apposta per contribuire alle ricerche.

“Con profondo dolore il nostro piccolo amico non ce l’ha fatta. I vigili del fuoco lo hanno ritrovato. Siamo vicini alla famiglia provata da questo dolore immenso. Una grande solidarietà c’è stata in queste ore da parte di tutta la comunità di Guidizzolo”. E’ questo l’annuncio da parte del sindaco, Sergio Desiderati, su Facebook. Il primo cittadino ha anche ringraziato tutte le forze dell’ordine intervenute per le ricerche, i volontari e i cittadini che con il loro tam-tam sul web hanno contribuito alla mobilitazione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS