PADOAN: “SUL DEBITO SIAMO FIDUCIOSI, CI SONO FATTORI RILEVANTI” Il ministro dell'Economia rassicura l'ue in una lettera. Poi a Bloomberg: "Le riforme funzionano, l'Italia è tornata"

441
padoan

“Siamo fiduciosi che questi elementi siano tenuti nella dovuta considerazione dalla Commissione” Ue. Lo ha scritto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan in una lettera inviata alla Commissione europea, accompagnata da un articolato documento che illustrata i fattori rilevanti alla base dell’andamento del debito. Nella lettera il titolare di via XX Settembre spiega proprio che l’Italia rispetta la regola che prevede fattori rilevanti che giustifichino scostamenti.

Padoan è stato anche ospite di un forum organizzato da Bloomberg a Londra. “Mai avrei pensato di dire che l’inflazione è troppo bassa – ha ammesso il ministro – ma questo è’ il punto in cui siamo”. Padoan ha peraltro insistito sul fatto che “l’Italia è tornata” e che le riforme del governo Renzi stanno dando frutti, citando i risultati sul fronte dell’occupazione come il dato più significativo in questo senso.

Per quanto riguarda la Brexit, secondo Padoan, rappresenta una “minaccia sistemica” in grado di danneggiare l’economia britannica e quella europea ha spiegato Padoan durante un evento ospitato dalla Bloomberg a Londra. “Se c’è Brexit con l’addio del Regno Unito all’Unione europea, altri potrebbero seguire l’esempio, siamo onesti, l’Europa oggi non è molto di moda”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS