IL TAS RIDUCE LA SQUALIFICA DI PLATINI. IL LEGALE : “SI DIMETTERA’ DALLA PRESIDENZA UEFA” Al centro dell'inchiesta un pagamento che la Fifa di Blatter ha fatto a favore dell'ex claciatore francese per un importo pari a 2 milioni di franchi

561
platini

“Le Roi” verso le dimissioni dalla presidenza Uefa. La notizia è stata conferamta dal legale di Michel Platini dopo l’annuncio del Tas,  il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, che ha deciso di ridurre da sei a quattro anni la squalifica per l’ex fantasista francese per la vicenda dell’inchiesta per la consulenza di due milioni di franchi svizzeri pagatagli dalla Fifa Di Jospeh Blatter.

Secondo il Tas Platini “ha ottenuto un indebito vantaggio in violazione dell’articolo 20 del Codice etico della Fifa” ed è “colpevole di un conflitto di interessi, in violazione dell’articolo 19 dello stesso codice”. Al centro dell’inchiesta un pagamento che la Fifa di Blatter ha fatto a favore di Platini per un importo pari a 2 milioni di franchi. Il pagamento non è stato registrato in alcun documento e “non ha correlazione con la presunta parte non pagata del suo stipendio”. Inoltre, il Tas non “è convinto della legittimità” del pagamento che “è stata riconosciuta solo da Blatter e Paltini, e che è avvenuta a più di otto anni dopo la dine del rapporto di lavoro.

Il francese aveva presentato appello contro la squalifica che gli era stata inflitta lo scorso dicembre, quando era stato sospeso per otto anni insieme all’ex presidente Fifa Joseph Blatter. A febbraio la commissione d’appello della Fifa ha ridotto la sospensione a sei anni. I legali di Platini, in sede di appello al Tas lo scorso 29 aprile, hanno chiesto l’assoluzione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS