FRANCIA, ACCUSATO DI MOLESTIE SESSUALI: SI DIMETTE IL VICEPRESIDENTE DELLA CAMERA Il deputato ecologista ha comunicato tramite il suo avvocato che denuncerà le quattro donne per diffamazione

517
molestie sessuali

Un nuovo scandalo sessuale ha turbato gli equilibri del governo francese. Infatti il vicepresidente dell’Assemblea Nazionale, l’ecologista Danis Baupin, è stato costretto a dimettersi dopo che alcune colleghe di partito lo hanno accusato di molestie sessuali. Il verde baupin, sposato con il ministro della Casa Emmanuelle Cosse, ha annunciato le sue dimissioni tramite il suo avvocato, Emmanuel Pierrat, che ha spiegato che la decisione è stata presa “per proteggere le istituzioni della Repubblica” e non è un’ammissione di colpevolezza. In più, restare al suo posto sarebbe in ogni caso stato molto difficile, dopo che il presidente del suo partito, David Cormand, e il presidente dell’Assemblea nazionale Claude Bartolone hanno esplicitamente chiesto che lasciasse l’incarico al più presto.

Inoltre il legale di Baupin ha tenuto a precisare che le dimissioni non rappresentano un’ammissione di colpa, anzi l’oramai ex vicepresidente della Camera francese ha smentito fortemente le accuse presentate dalle quattro donne e ha già annunciato che le denuncerà per diffamazione.

Le accuse contro Baupin sono emerse in seguito ad un’inchiesta realizzata dai giornalisti del sito Mediapart e della radio France Inter, pubblicata questa mattina, che conteneva le testimonianza a viso aperto di quattro donne che affermano di aver subito molestie. Messaggini a sfondo sessuale, “pesanti, grevi e molto insistenti”, ma anche palpeggiamenti e vere e proprie aggressioni fisiche, rivolti a loro ma anche a numerose altre collaboratrici del partito, alcune delle quali impossibilitate a denunciare per ragioni gerarchiche.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS