FUGA DI GAS, ESPLODE PALAZZINA A ROMA: 4 FERITI Sembrerebbe che ad innescare tutto sia stata la 'prova dell'accendino' fatta da un inquilino

606
esplosione palazzina

Quando hanno sentito quel forte boato, hanno pensato che fosse esplosa una bomba. Poi è arrivato il rumore del crollo e le grida delle persone ferite, intrappolate nel sottoscala. Paura ieri intorno alle 10.30 in una palazzina alla periferia di Roma, in zona la Rustica, abitata quasi interamente da stranieri. Quattro le persone ferite che sono state portate in diversi ospedali di Roma, una ragazza di circa 25 anni e tre uomini. La palazzina è stata evacuata e la procura ha aperto un fascicolo.

La ragazza, cubana, e un connazionale di 35 anni sono stati ricoverati in gravi condizioni per trauma cranico, rispettivamente al policlinico Casilino e all’ospedale Pertini. Il proprietario dello stabile, un uomo di 77 anni, è stato portato in codice rosso al policlinico di Tor Vergata con diversi traumi. Il ferito meno grave è un palestinese di circa 30 anni portato all’ospedale Pertini in codice giallo. Sembra si trovassero tutti in un locale nel sottoscala adibito ad appartamento, che è crollato.

Per diverse ore i pompieri sono stati impegnati a scavare tra le macerie per verificare se ci fossero altre persone coinvolte. Un ex inquilino dello stabile, accorso sul luogo, dopo aver appreso del crollo, ha raccontato che “già da novembre la caldaia aveva problemi, tuttavia al nostro allarme non è seguito nulla”. La dinamica dell’esplosione, tuttavia, è ancora tutta da chiarire, ma è ormai accertato che ci sia stata una fuga di gas, con ogni probabilità dalla caldaia posta nel seminterrato.

Da una prima ricostruzione, ancora la vaglio, ieri gli inquilini avrebbero contattato il proprietario perché sentivano forte odore di gas, proveniente dalla caldaia. L’uomo, arrivato sul posto, avrebbe fatto la ‘prova dell’accendino’, causando la forte esplosione e rimanendo ferito lui stesso in modo grave. La procura ha aperto un’indagine. Il pm Francesco Dall’Olio procede contro ignoti per disastro colposo. I funzionari della Sala Operativa della Protezione Civile di Roma Capitale hanno attivato in via precauzionale tre Organizzazioni di volontariato di cui una con unità cinofile, a supporto dei vigili del fuoco per la ricerca di eventuali dispersi. I volontari e gli operatori della Protezione Civile capitolina hanno fornito assistenza ai residenti.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY