IL PONTEFICE ALL’UNITALSI: “COME STRUMENTI DI DIO ASCIUGATE OGNI LACRIMA” Papa Francesco ha inviato un messaggio d'auguri per gli ottant'anni di servizio dell'Associazione al Santuario di Loreto

475
unitalsi

Ottant’anni fa inizia il servizio dell’Unitalsi al Santuario di Loreto. In occasione di questo anniversario, Papa Francesco ha voluto dare risalto alle attività dell’Associazione inviando un Messaggio alla Sezione Romana-Laziale dell’organismo che accompagna gli ammalati a Lourdes e ai Santuari internazionali. “Iniziare il pellegrinaggio quest’anno con la celebrazione eucaristica nella Basilica di San Pietro, presieduta da Sua Eminenza Card. Angelo Comastri, sia per tutti voi l’occasione di volere rispondere sempre più generosamente ai bisogni dei piccoli, dei malati e di quante e quanti hanno il cuore infranto dalle malattie morali e fisiche”, scrive il Papa, spronando l’Unitalsi a far sì che la testimonianza di fraternità offerta ai malati si rifletta sempre più “nel modello della Santa Famiglia di Nazaret, nella reciproca cura e tenerezza e misericordia”.

“La Vergine Maria che nel santuario lauretano da sempre accoglie tutti ma soprattutto tante persone che vivono in difficoltà di ogni genere, vi aiuti – scrive Francesco – affinché tutti possano trovare in voi dei compagni di strada pronti ad accompagnare, discernere e integrare ogni fragilità e a ridonare fiducia e speranza, come la luce del faro di un porto o di una fiaccola portata in mezzo alla gente per illuminare coloro che hanno smarrito la rotta e si trovano in mezzo alle tempeste. Somigli sempre più il vostro servizio, in questo nostro tempo, a quello di un ospedale da campo”. Il Pontefice ricorda il suo recente viaggio tra i migranti dell’isola greca di Lesbo e il particolare il dono ricevuto da un bambino, “un disegno nel quale – scrive ancora Bergoglio – lui ha colorato il sole… che piange guardando tutti questi profughi!” A tutti i volontari e le volontarie dell’Unitalsi, l’augurio conclusivo: “possiate essere piccoli strumenti nelle mani di Dio, affinché attraverso il vostro servizio possiate asciugare ogni lacrima e far sorridere anche il sole”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS