CRISI LIBICA, ITALIA E USA PROMUOVONO UN NUOVO SUMMIT MINISTERIALE L'incontro dovrebbe svolgersi il prossimo 16 maggio a Vienna

560
SUMMIT

Italia e Usa stanno lavorando ad una nuova conferenza ministeriale sulla Libia, in programma il 16 maggio a Vienna. Secondo fonti diplomatiche dell’Onu, il segretario di Stato americano John Kerry e il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni intendono promuovere l’iniziativa per proseguire il lavoro diplomatico in corso nel Paese nordafricano, coinvolgendo un ampio numero di Stati. Il summit si dovrebbe tenere alla vigilia del programmato incontro sulla Siria, in programma nella capitale austriaca il prossimo 17 maggio.

In Libia, intanto, i 5 rappresentanti di Mauritania, Marocco, Algeria, Tunisia e Libia, hanno espresso il loro sostegno “assoluto” al governo di unità nazionale libico del premier Fayez al Sarraj. La dichiarazione congiunta è stata siglata al termine della 34/a riunione dei ministri degli Esteri dell’Unione del Maghreb Arabo (Uma), tenutasi venerdì a Tunisi. I ministri hanno rivolto anche un appello al parlamento di Tobruk affinché possano venire portati a termine gli impegni dell’accordo di Skhirat in Marocco del dicembre scorso. Sottolineando la necessità di preservare la sovranità e l’unità della Libia, il consiglio dei ministri degli Esteri dell’Uma ha inoltre ribadito il suo “no” ad ogni intervento straniero nel Paese.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS