BOLOGNA, AL VIA IL FESTIVAL “HUMAN RIGHTS NIGHTS 2016” SUI DIRITTI UMANI Nel capoluogo emiliano dal 6 al 15 maggio su "Rifugiati, migrazioni e conflitti"

649
human rights nights

Il Festival Human Rights Nights 2016 torna a Bologna da oggi fino al 15 maggio 2016: 10 giornate intere all’insegna di cinema, arte, musica e incontri per i diritti umani. Il tema scelto per l’edizione 2016 è “Rifugiati, migrazioni e conflitti”. Oltre 20 film sui diritti umani, anteprime, conferenze, dibattiti e workshop con registi, attivisti, Ong studiosi e giornalisti animeranno la kermess bolognese che si aprirà il prossimo venerdì alle 20,00 presso il Mast.Auditorium. Introduce l’evento Paola Lanzarini (Fondazione Mast) e interverranno Giulia Grassilli (Human Rights Nights), Andrea Morini (Cineteca di Bologna) Marco Antonio Bazzocchi (Università di Bologna)e Simona Lembi, del Comune di Bologna.

Numerosi i luoghi del festival: dal Cinema Lumière, il Cinema Rialto, il Mast.Auditorium, ‘9mq’, l’Università di Bologna, il Centro Interculturale Zonarelli, Piazza Verdi, fino a La Scuderia . Ritorna, inoltre, il Mercatino Verde del Mondo con assaggi delle cucine gourmet del globo, concerti, performance, danze e giochi per bimbi. Il Cibo non solo da gustare ma anche come espressione di cultura, identità ed empowerment. Dal 12 al 31 maggio in Piazza Verdi.

Human Rights Nights è un’organizzazione no profit che opera da oltre 10 anni a livello locale e globale nella produzione di eventi culturali e artistici, campagne, interventi sociali e cooperazione internazionale. In partnership con un’ampia rete di organizzazioni, istituzioni e comunità, il loro obiettivo è promuovere la cultura dei diritti umani e la tutela dei diritti civili, valorizzando le diversità culturali.

Il Festival si concluderà il prossimo 15 maggio presso il cinema Lumière con la proiezione del documentario “In Jackson Heights” di Frederick Wiseman, Leone alla carriera 2014, che indaga la vita del quartiere di Jackson Heights nel Queens, New York, riuscendo a documentare il complesso e vivace amalgama di culture ed etnie che lo animano come esempio avvincente di democrazia.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS