LONDRA AL VOTO PER ELEGGERE IL NUOVO SINDACO Nella capitale gli elettori sono chiamati a scegliere il successore di Boris Johnson, che governa la metropoli dal 2008

603
urne

Sono stati aperti dalle 7.00 di questa mattina le urne nel Regno Unito per le elezioni del Parlamento scozzese, dell’Assemblea nazionale del Galles, dell’Assemblea dell’Irlanda del Nord e di numerosi sindaci, incluso quello di Londra. Nella capitale gli elettori sono chiamati a scegliere il successore di Boris Johnson, che governa la metropoli dal 2008.

Il favorito, secondo i sondaggi, è il laburista Sadiq Khan, di origine pachistane, che affronterà il candidato tory Zac Goldsmith. Ma il voto amministrativo é destinato a ridisegnare la mappa del potere negli enti locali, e dei rapporti di forza tra partiti tradizionali e formazioni locali, lungo l’intero Regno.

Per il premier David Cameron e il suo Partito Conservatore, profondamente diviso nella battaglia Ue sì-Ue no, si tratta di una sorta di prova generale del referendum del 23 giugno. Ma anche per l’opposizione laburista del paladino radicale della lotta all’austerità Jeremy Corbyn, alla sua prima sfida con le urne dopo l’ascesa a sorpresa di settembre alla leadership del partito che fu dell’ormai impopolare Tony Blair, le incognite sono molte. Sicuramente, non hanno avuto influenza positiva le recenti accuse di antisemitismo rivolte ad alcuni esponenti del Labour, tra cui anche l’ex sindaco di Londra Ken Livingstone. Le proiezioni per il partito di Corbyn si agirano intorno al 30%. Le urne si chiuderanno alle 22:00 locali.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS