ELEZIONI ANTICIPATE IN AUSTRALIA: IL PREMIER TURNBULL A CACCIA DI UN SECONDO MANDATO La decisione di tornare alle urne il 2 luglio, è arrivata dopo che il Senato ha respinto per la seconda volta un disegno di legge del governo per dare vita a un ente di controllo sull’industria delle costruzioni

543
elezioni

Elezioni anticipate in Australia, dove la coalizione di centrodestra del premier Malcomlm Turnbull è alla ricerca di un secondo mandato di tre anni. Il primo ministro australiano ha annunciato la sua intenzione di andare dal governatore generale Peter Cosgrove prima della scadenza costituzionale della prossima settimana per fissare ufficialmente la data del voto e dar così il via alla campagna elettorale. E’ la prima volta dal 1987 che in Australia vengono fissate delle elezioni anticipate.

La decisione di tornare alle urne il 2 luglio, è arrivata dopo che il Senato ha respinto per la seconda volta un disegno di legge del governo per dare vita a un ente di controllo sull’industria delle costruzioni, a cui è seguito lo scioglimento di entrambi i rami del Parlamento di Canberra. Ora Turnbull ha tempo fino all’11 maggio per annunciare ufficialmente il voto anticipato

Il sistema elettorale australiano costituisce una via di mezzo tra il sistema uninominale maggioritario di collegio a turno unico e quello a doppio turno, ed è una variante del voto singolo trasferibile. I singoli elettori sono chiamati a votare per tutti i candidati concorrenti (pena altrimenti un annullamento della loro scheda elettorale, scrivendo in ordine il numero di preferenza accanto a ciascun candidato. Il territorio nazionale è diviso in 150 collegi, uno per ogni seggio della Camera dei Rappresentanti da assegnare. Ogni collegio elegge un solo candidato e, di conseguenza, ogni lista può presentare un solo candidato per collegio.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS