SERIE A: TOTTI E HIGUAIN TRASCINANO ROMA E NAPOLI ALLA VITTORIA Rimonta dei giallorossi grazie al Capitano ed El Shaarawy, la doppietta del Pipita riporta i partenopei al secondo posto

589
napoli

Grandi emozioni nel posticipo della 36ma giornata di Serie A. Nel tardo pomeriggio, una Roma trainata da un fantastico Francesco Totti rimonta e sorpassa il Genoa al Ferraris. Per poche ore i giallorossi sono secondi in classifica, ma in serata il Napoli, grazie alla doppietta di Higuain, si riprende il secondo posto. Per il Pipita sono 32 gol in 33 partite, ed è a -3 dal record storico stagionale di ‪‎Nordahl‬, a sole due giornate dalla fine.

Al Luigi Ferraris di Genova nel pomeriggio è andato in scena una rimonta clamorosa della Roma. Il Genoa si è rivelato a tratti distratto, forse a causa del derby con la Sampdoria. “Abbiamo alcuni giocatori che sono diffidati e quindi dovrò fare delle valutazioni”, aveva spiegato prima del match Gianpiero Gasperini durante la conferenza stampa. Nella lista ci sono Gabriel Silva, Ansaldi, De Maio e Rigoni. Il tecnico rossoblu riconosce la rimonta della Roma, sottolineando che “Spalletti ha ridato brillantezza alla squadra e tirato fuori il meglio da un organico molto forte”, ma è consapevole che il Genoa non vuole perdere nulla.

“Arriviamo alla partita tranquilli e sereni. La nostra stagione si è evoluta in maniera molto positiva”, sottolinea Gasperini che assicura: “Il decimo posto vogliamo tenercelo stretto, intanto vogliamo fermare la Roma”. E su Perotti dice: “Ha dato tantissimo alla causa della Roma, so benissimo quanto vale. E sono contento che stia facendo bene anche El Shaarawy”. Su Iago Falque Gasperini commenta che “non è stato particolarmente fortunato”. “Ma sono certo che avrà tutto il tempo per rifarsi”.

“Tornare a Genova, la città dov’è nato mio figlio, sarà una grande emozione. Per me è una partita diversa da tutte le altre. Torno a casa, Gasperini per me è stato come un padre e lì ho passato un anno e mezzo molto bello, con uno spogliatoio incredibile. Sarà davvero una grande emozione per me”. Aveva detto Diego Perotti, attaccante della Roma, in vista della trasferta a Genova. “Loro hanno dimostrato che in casa sono molto forti anche grazie al supporto dei tifosi. Quando incontrano una grande sono portati a dare il 110% e proveranno a metterci in difficoltà. Il Napoli ha ancora due punti più di noi – ricorda Perotti -. Purtroppo, in questo momento della stagione, non dipende solo da noi: loro devono perdere qualcosa per strada e noi non possiamo sbagliare”.

In serata basta una doppietta di Higuain per rispondere subito alla Roma e riprendersi il secondo posto in classifica appena un paio d’ore dopo che i giallorossi glielo avevano soffiato con la vittoria. Il duello, che sta rendendo particolarmente infuocato il finale di campionato, prosegue dunque in attesa di domenica prossima, quando la Roma ospiterà il Chievo e gli azzurri saranno impegnati a Torino con la squadra di Ventura. Il risultato non è praticamente mai in discussione, se non in maniera teorica negli ultimi cinque minuti di gioco, dopo che un autogol di Albiol aveva riaperto la gara.

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis afferma che “con Sarri è iniziato un cammino molto lungo negli anni, considerato che il tecnico ha saputo imprimere alla squadra un bellissimo e divertentissimo gioco che raramente si vede sui campi di calcio”. Lo si legge in una nota emessa dal Napoli per “smentire nel modo più categorico le affermazioni di Televideo secondo le quali, in caso di non raggiungimento del secondo posto, potrebbe sostituire Maurizio Sarri con un altro allenatore”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS