CRUSH LENTICCHIA, ECCO LA CARTA DEL FUTURO Riciclabile e biodegradabile al 100%, è una carta prodotta con una speciale attenzione per l'ambiente

520
lenticchie

Dopo Crush Fagiolo arriva Crush Lenticchia, una carta ottenuta dagli scarti della lavorazione del legume. La realizza sempre Favini, cartiera attiva nella realizzazione di specialità grafiche innovative a base di materie prime naturali, e la produce in esclusiva per Pedon, azienda vicentina oggi tra i player mondiali del settore dei cereali, legumi e semi.

Riciclabile e biodegradabile al 100%, Crush Lenticchia è una carta prodotta con una speciale attenzione per l’ambiente: consente infatti di risparmiare, per la sua produzione, il 15% di cellulosa proveniente da albero e di diminuire del 20% l’emissione di gas effetto serra. Inoltre, il progetto ‘Save the waste’ destina risorse a sostegno di progetti etici e sociali.

Gli inchiostri ecologici e la finestra trasparente in PLA ottenuta sempre da scarti vegetali rendono il packaging eco-sostenibile e al 100% riciclabile. Inoltre, l’energia utilizzata lungo l’intero processo, dalla produzione della carta al confezionamento, proviene da fonte rinnovabile.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS