PRECIPITA UN ELICOTTERO IN NORVEGIA: ANCHE UN ITALIANO A BORDO Le squadre di soccorso hanno recuperato 11 corpi e annunciato che ci sono due dispersi, ma secondo il portavoce della polizia nessuno sarebbe sopravvissuto alla tragedia

578
elicottero

Tragedia in Norvegia, dove un elicottero che – stando alle prime informazioni – trasportava 13 persone è precipitato sull’isola di Turoey, vicino a Bergen, nell’ovest del Paese. “Notizie terribili”, così ha commentato su Twitter l’incidente il premier dello stato nordico ed ha aggiunto di essere costantemente “informata sulle operazioni di soccorso”.

Nel frattempo, è stato comunicato che a bordo del velivolo si trovava anche un italiano, gli altri passeggeri erano 11 norvegesi e un britannico. Il portavoce della polizia, Morten Kronen, ha dichiarato ai media che l’elicottero è “stato completamente” distrutto”, spiegando che molto probabilmente la caduta è stata causata da un’esplosione.

Intanto le squadre di soccorso sono riuscite a recuperare 11 corpi, mentre altri due passeggeri risultano dispersi, ma come riportato dal quotidiano Aftenposten, nessuno dei passeggeri sarebbe sopravvissuto al disastro.

La Statoil, il colosso petrolifero norvegese, nel frattempo ha confermato che l’elicottero è precipitato poco dopo aver lasciato la base petrolifera Gulfaks B. Il velivolo apparteneva alla Chc Helicopter e, secondo quanto riporta il sito della compagnia, stava lavorando per la Statoil. Al momento la multinazionale non ha fornito maggiori informazioni, ma ha annunciato lo stop ai voli di tutti gli Eurocopter EC-225, ossia dello stesso modello di quello che si è schiantato a Turoey.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS