EUROPA LEAGUE: IL VILLAREAL VINCE COL LIVERPOOL, SHAKHTAR SIVIGLIA TERMINA IN PAREGGIO Quattro gol, un infortunio e un pari che lascia tutto in sospeso tra gli uomini di Lucescu e la squadra di Emery

529
europa league

Sono ancora tutte da giocare le semifinali di Europa League. A Vila Real e a Lviv i risultati che non compromettono la qualificazione a nessuna delle 4 squadre. Liverpool e Villarreal termina con la rete di Adrian che gela Klopp: finisce 1-0, ad Anfield serve un’altra impresa dei Reds dopo quella di Dortmund. Lo Shakhtar di Lucescu, invece, soffre in avvio, poi ribalta il Siviglia, ma con il rigore di Gameiro il risultato finale è 2-2.

Jurgen Klopp esce sconfitto dal Madrigal. Imposta la gara sul pari e per poco non ci riesce. All’ultimo minuto la rete di Adrian rischia di non far approdare in finale di Europa League i ragazzi di klopp. In Spagna sono rare le occasioni da gol nel primo tempo. Per i Reds ci provano Allen e Lucas, ma non invano. La replica degli ospiti è affidata a Soldado, che ben in due occasioni non mette la palla in rete, e a Pina, ma il suo tiro da fuori è respinto in tuffo da Mignolet. Le due squadre provano a fare la partita, ma l’impressione è che il timore di scoprirsi troppo blocchi le iniziative offensive. Il tedesco, dopo i primi 45 minuti cambia la coppia d’attacco.

Jaume Costa prova a lanciarsi, andando a sbattere contro il braccio del gigante Lovren. Si riprende e arriva il primo guizzo di Firmino, che colpisce il palo. Succede poco anche nei secondi 45′. Nel finale, però, Alberto Moreno se ne va in contropiede a 4′ dalla fine e sfiora il gol dello 0-1 tra le urla di Marcelino che rimprovera i suoi. Dal possibile 0-1 all’1-0 e alla festa spagnola per il gol al 93′ di Adrian, su assist di Suarez. L’arbitro fischia la fine e il Villarreal sogna la finale.

Il Siviglia parte subito alla grande: dopo 6 minuti è già in vantaggio a Leopoli (non si gioca a Donetsk) grazie al tiro di Banega che trova il corridoio giusto per Gameiro: tocco di prima e Vitolo con un gran bel dribbling salta Rakitsky e mette la palla sotto le gambe di Pyatov. Lo Shakhtar rischia grosso, poi gli spagnoli subiscono un uno-due da k.o. in poco meno di un quarto d’ora. Protagonista assoluto è il brasiliano Marlos, che prima batte Soria, poi lo stesso attaccante serve un perfetto assist a Stepanenko, che di testa realizza il 2-1 con cui le due terminano il primo tempo.

Nella ripresa, ci prova di testa anche N’Zonzi, nulla da fare come subito dopo per il nuovo entrato Krohn-Dehli, mentre dall’altra parte gli ucraini chiedono un presunto rigore (inesistente) per tocco di mano di Rami. Il danese poi è vittima di un infortunio: un osso della gamba sembra quasi spostarsi innaturalmente rispetto al movimento del corpo. Immediato il cambio: entra Coke. Gameiro fa esultare i suoi al 30′ ma la bandierina è alzata: gol annullato per fuorigioco. Non fallisce però dal dischetto a 8 minuti dalla fine dopo l’intervento di Ferreyra in area su Vitolo. Lo Shakhtar non ne ha più, il Siviglia si accontenta, al ritorno al Sanchez Pizjuan sarà Lucescu a dover tentare l’impresa.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS