ASSE FI-MARCHINI, MELONI: “UN PATTONE DEL NAZARENO PER AIUTARE IL PD” La leader di Fdi: "Ora gli elettori di centrodestra non avranno dubbi su chi votare". Salvini: "Prenderà la metà dei voti di Giorgia"

623
meloni 1

“Alla fine dopo settimane di balletto, Forza Italia molla Bertolaso (ma come, non doveva vincere al primo turno?) e sceglie di convergere…su Marchini! Cioè sul candidato di Alfano, Casini e di tutto quell’ex centrodestra che ama governare con Renzi. Con quale obiettivo? Evidentemente aiutare il Pd ad arrivare al ballottaggio, nella città in cui Renzi è più in difficoltà”. Giorgia Meloni commenta così su Facebook la decisione di Berlusconi di mollare Bertolaso e convergere su Alfio Marchini a Roma. Per la leader di Fdi si tratta di un “Pattone del Nazareno” volto a dare una mano al partito del premier. In ogni caso, spiega, l’ex ministro di tratta di una “buona notizia” perché ora gli elettori di centrodestra “non avranno più dubbi su chi votare. Voi che ne pensate?”.

Stesso pensiero di Matteo Salvini. “Per quanto riguarda la Lega ora è tutto più chiaro e semplice – ha detto il segretario del Carroccio – a Roma l’unica candidatura di centrodestra e contro ogni inciucio si chiama Giorgia Meloni sostenuta dalla Lega. Siamo sicuri che gli elettori di Forza Italia sapranno chi scegliere e chi salutare”.

Secondo Salvini “Marchini piglia la metà dei voti di Meloni. C’è stato un messaggio chiaro di Renzi, che ha parlato di legge sui diritti televisivi e di calcio in tv, poi c’è stato il messaggio di Casini, che ha invitato Berlusconi a tornare con Verdini e Alfano per appoggiare Renzi. Saranno i romani a decidere se vogliono gli inciuci, le frittate, le marmellate, oppure risolvere davvero i propri problemi. Probabilmente Berlusconi ha nostalgia di Renzi, che controlla tutto e tutti. La partita a Roma è a tre, tra Meloni, Giachetti e Raggi. Marchini non è neanche lontanamente in partita”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS