BAGHDAD, DUE ATTENTATI KAMIKAZE UCCIDONO 14 PERSONE Il doppio attacco non è stato ancora rivendicato, ma si teme sia opera dell'Isis

527
baghdad

Nuovo attentato suicida a Baghdad, la capitale irachena. Almeno 14 persone sono morte e decine di altre sono rimaste ferite in due attacchi kamikaze avvenuti ieri sera quasi contemporaneamente in due diversi quartieri della città. Lo riferiscono fonti della polizia locale. Il primo kamikaze si è fatto esplodere in un posto di blocco nel sobborgo orientale di Hussainiyah, ieri sera, uccidendo sei civili e quattro soldati. Nell’attentato sono rimaste ferite anche altre 28 persone, alcune delle quali versano in gravi condizioni. All’incirca alla stessa ora, nel sobborgo meridionale di Arab Jabour, un secondo kamikaze ha colpito un convoglio militare di passaggio, causando la morte di quattro soldati e il ferimento di altri otto. Al momento, nessun gruppo terrorista ha ancora rivendicato la responsabilità degli attacchi, ma i sospetti convergono sull’Isis per la modalità di esecuzione.

Solo venerdì scorso, sempre la città di Bagdad è stato teatro di un altro attentato terroristico. Un miliziano si era fatto esplodere nei pressi di una moschea sciita causando la morte di 8 persone e il ferimento di altre 33. L’attentato era poi stato rivendicato dall’Isis, come reso noto da fonti governative irachene. In Iraq, nonostante le forze governative abbiano riconquistato una parte del territorio occupato dallo Stato islamico, le milizie del califfato controllano ancora vaste aree delle provincie occidentali, da cui sono in grado di organizzare ed eseguire attentati nella capitale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS