L’EUROGRUPPO: “ATENE RISPETTI I VINCOLI O ADOTTI MISURE DI AUSTERITA'” Il presidente Dijsselbloem: "Se la Grecia non raggiungerà gli obiettivi di bilancio dovrà approvare il pacchetto di contingenza"

651
Dijsselbloem

Se la Grecia non rispetterà i target di bilancio fissati per il 2015 e il 2016 dovrà approvare un “pacchetto di contingenza” con nuove misure di austerità. Lo ha detto il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem. Atene deve ora approvare questo pacchetto, e se ci sarà anche un accordo con i creditori su tutte le altre misure, giovedì prossimo ci sarà una riunione dell’Eurogruppo per sbloccare gli aiuti.

“Il pacchetto di contingenza sono misure che vanno attuate nel caso in cui non si raggiungono i target fissati. Devono essere basate su fattori oggettivi che indichino quando le misure scattano”, ha spiegato Dijsselbloem. Quali misure e cosa le fa scattare saranno decisioni prese assieme al ministro greco Tsakalotos, con il quale “lavoriamo costruttivamente”. “Se abbiamo un pacchetto possiamo avere un nuovo Eurogruppo giovedì prossimo”, e può anche cominciare la discussione sul debito, ha chiarito. L’Eurogruppo ha dato mandato a Dijsselbloem di individuare le modalità di un possibile alleggerimento del debito, che dovrà rispettare comunque i limiti fissati dalla discussione dell’anno scorso. Ovvero: no ad un taglio del debito, si potrà considerare solo un “reprofiling”, con estensione delle scadenze o dei periodi di grazia.

Le misure di contingenza “devono essere approvate in anticipo, devono essere credibili, scattare con precisione. Sono fiduciosa che tutti possiamo lavorare insieme costruttivamente” ha affermato il numero uno del Fmi Christine Lagarde, la quale ha anche ribadito che il Fondo non cambia posizione sulla necessità di un alleggerimento del debito: “Il programma deve andare su due gambe, le misure e la sostenibilità del debito. Niente è deciso finché tutto è deciso”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS