MALI: CATTURATA LA PRESUNTA MENTE DELL’ATTACCO AL RADISSON BLUE "Ibrahim 10" sarebbe responsabile degli attentati contro obiettivi occidentali nella capitale Bamako

533
radisson

Arrestato in Mali uno degli autori degli attacchi jihadisti contro obiettivi occidentali a Bamako. Lo riferiscono fonti di polizia, aggiungendo che l’uomo arrestato, Fawaz uld Ahmed, alias “Ibrahim 10”, di nazionalità mauritana, stava per colpire ancora nel prossimo fine settimana e sempre “contro obiettivi occidentali”. Ahmed è considerato il capo del gruppo jihadista Al Murabitun ed è stato catturato in un appartamento, dove sono stati trovati armi ed esplosivi.

“Ibrahim 10” è considerato la mente dell’attacco contro il Caffè La Terrasse a marzo 2015, che causò la morte di 5 persone, tra le quali 3 occidentali. Ahmed è ritenuto anche la mente dell’attacco contro l’hotel Radisson Blu a Bamako lo scorso 20 novembre, nel quale sono morte 20 persone, fra cui 14 cittadini stranieri. L’uomo è coinvolto anche in un attacco contro una Missione militare dell’Unione europea in Mali, in un hotel di Bamako lo scorso marzo, che non ha provocato vittime.

Lo scorso 20 novembre un commando di uomini armati ha fatto irruzione nel resort di Bamako al grido di “Allah Akbar” e preso in ostaggio 170 persone, di cui 140 clienti e 30 dipendenti. Poco dopo l’intervento delle forze maliane e dei corpi speciali francesi ha consentito la liberazione della maggior parte di essi. In 20, compresi due terroristi, sono però rimasti uccisi nel blitz.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS