DEBITO GRECO, IL MINISTRO DELL’ECONOMIA SCHAEUBLE: “SONO OTTIMISTA PER LA PRIMA VOLTA” Schaeuble: "La troika ha fatto progressi ... la situazione non sembra così negativa"

464
Schaeuble

“La troika ha fatto progressi sulla Grecia. Non sono abbastanza avanti per poter finalizzare le trattative oggi, ma la situazione non sembra così negativa”. Lo ha detto il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble parlando ad Amsterdam prima della riunione dell’Eurogruppo, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg. “Si potrebbe trovare una soluzione presto con alcuni sforzi da parte di tutti”, ha aggiunto, sottolineando che il tema del sostegno al debito greco “non è precisamente in prima linea” nelle discussioni di oggi, che affronteranno invece l’attuazione dell’accordo raggiunto lo scorso anno. “All’Eurogruppo discuteremo di come poter rafforzare la crescita per contrastare la disoccupazione, anche quella giovanile, molto più rapidamente in molte parti d’Europa”, ha spiegato Schaeuble, aggiungendo che “ora dobbiamo iniziare a ridurre i rischi nella connessione tra banche e riserve pubbliche”.

Schaeuble, sempre in merito al debito greco, ha anche affermato di essere “ottimista per la prima volta”. Al momento in Grecia le autorità del paese e i creditori hanno riavviato i negoziati, nella speranza di concludere un processo di revisione necessario per sbloccare ulteriori aiuti. Tuttavia Schaeuble ha anche invitato alla cautela. Alla domanda se il bailout a favore della Grecia, il terzo dal 2010, avrà successo, ha risposto: “Non sono sicuro che funzionerà” poiché è difficile per il paese riuscire a sostenere la propria economia in quanto, come membro dell’Eurozona, non dispone dell’opzione della svalutazione della moneta. Il finanziere tedesco non ha rinunciato a una stoccata contro Draghi e la Bce. In un discorso proferito a Berlino e riportato dalla Cnbc, Schaeuble ha affermato che “Un periodo lungo di tassi negativi e a zero non è una situazione sensata” e crea più danni che benefici.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS