STOCCATA DI DRAGHI ALLA GERMANIA: “I VERTICI DELLA BCE OBBEDISCONO ALLE LEGGI E NON AI POLITICI” Inoltre l'istituto di credito ha comunicato di aver avviato l'espansione del programma di acquisti mensili di titoli a 80 miliardi di euro

782
draghi

I vertici della Bce “obbediscono alle leggi e non ai politici”. E’ la stoccata di Mario Draghi, numero uno dell’Eurotower, a Berlino, giunta dopo le critiche tedesche – in particolare del ministro delle Finanze Wolfang Schaeuble -rispetto all’operato della banca centrale. “Il consiglio direttivo – ha aggiunto – difende unanimemente l’indipendenza della banca centrale e l’adeguatezza” della sua attuale politica monetaria.

Continuando per la sua strada nonostante le pesanti critiche, l’istituto da Mario Draghi, in una nota ha comunicato di aver avviato l’espansione del programma di acquisti mensili di titoli a 80 miliardi di euro, ha lasciato invariati i tassi d’interesse, in modo che il tasso principale rimane così al minimo storico dello 0,00%, quello sui depositi bancari a -0,40% e quello di rifinanziamento marginale a 0,25%.

“Per quanto concerne le misure non convenzionali di politica monetaria, abbiamo iniziato ad ampliare gli acquisti mensili nel quadro del Programma di acquisto di attività a 80 miliardi di euro”, spiega il comunicato. “Ci concentriamo ora – prosegue la Bce – sull’attuazione delle misure non convenzionali aggiuntive decise il 10 marzo scorso. Maggiori informazioni sugli aspetti dell’attuazione del programma di acquisto di attività del settore societario saranno diffuse nel sito Internet della Bce dopo la conferenza stampa”.

Il consiglio Bce “continua ad aspettarsi che i tassi restino ai livelli attuali, o inferiori, per un periodo lungo e comunque ben oltre l’orizzonte” del quantitative easing, ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi. Le incertezze economiche globali “persistono”, ha aggiunto, ma la Bce si aspetta che la ripresa continui. Se fosse necessario di fronte a una stretta finanziaria non desiderata che alterasse le prospettive d’inflazione di medio termine, ha rilevato ancora, la Bce “è pronta ad agire usando tutti gli strumenti concessi dal suo mandato”. “La nostra politica monetaria è stata l’unica politica che negli ultimi quattro anni abbia sostenutola crescita”: ha detto Draghi, spiegando che “continueremo a farlo, ma chiaramente “servono altre condizioni, prima di tutto le riforme strutturali”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS