COLLOQUI DI GINEVRA: L’OPPOSIZIONE SIRIANA LASCIA IL TAVOLO DELLE TRATTATIVE Il fronti anti Assad chiede una transizione politica senza il rais. La Casa Bianca: "Posizione comprensibile"

516
siria colloqui

Nuovo stop nei negoziati di Ginevra sulla Siria. L’opposizione ha, infatti, rinviato a tempo indeterminato la sua partecipazione ai colloqui. A provocare il rallentamento è il futuro di Bashar al Assad e il mancato rispetto della tregua, scattata a seguito dell’accordo tra Russia e Stati Uniti. La Casa Bianca ritiene che la posizione dei gruppi di opposizione in Siria sia comprensibile. Il portavoce di Obama Josh Earnest ha comunque assicurato che gli Stati Uniti continueranno comunque a sostenere la necessità che essi partecipino ai colloqui di pace. L’amministrazione Obama, ha aggiunto, farà pressione su tutte le parti perché sia rispettata la tregua.

L’inviato Onu per la Siria, Staffan De Mistura, venerdì valuterà le condizioni per poter proseguire il dialogo, mentre Putin e Obama, in una telefonata, si sono impegnati a rafforzare il cessate il fuoco. “Lo scopo non è quello di negoziare, ma di raggiungere i nostri obiettivi. All’inizio siamo rimasti molto soddisfatti per la cessazione delle ostilità, ma questa tregua è stata resa molto fragile dalle violazioni commesse dal regime – ha spiegato Ahmed Kamel, consigliere dell’Alto comitato negoziale che raggruppa le opposizioni filo-saudite – Queste violazioni hanno portato al fallimento del cessate il fuoco. Il regime non solo vuole guadagnare tempo, ma vuole definire dei principi sulla transizione politica che nessuno accetta”.

L’Alto comitato negoziale chiede un governo transitorio senza Bashar al Assad, per Damasco, però, la questione non è in discussione. L’opposizione rimane comunque a Ginevra continuando i colloqui informali con la mediazione dell’Onu.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS