AVRAMOPOULOS: ” LA FRAMMENTAZIONE DELL’UE E’ SFRUTTATA IN PIENO DA TERRORISTI E CRIMINALI” Inoltre, il commissario Ue ha salutato favorevolmente il "Migration Compact" presentato dal premier Matteo Renzi

567
avramapoulos

“La sicurezza interna di uno stato membro è la sicurezza interna di tutti. La frammentazione ci rende vulnerabili. Viene sfruttata in pieno dai terroristi e dai criminali, come i recenti attacchi dimostrano. Dobbiamo superare questa situazione e trasformare i nostri impegni in azioni per raggiungere una vera Unione della sicurezza europea”. Sono le parole che il Commissario dell’Unione Europea alla Politica comune d’immigrazione e asilo, Dimitris Avramopoulos, ha pronunciato oggi durante una conferenza stampa, A Bruxelles, per la presentazione di una roadmap in nove punti in cui si indicano le azioni necessarie per affrontare le falle nel sistema di sicurezza dell’Unione Europea.

Inoltre il Commissario Ue, è intervenuto anche sulla questione della barriera che l’Austria ha iniziato a costruire al Brennero. “Vienna è desiderosa di trovare una soluzione – ha detto Avramopoulos -, avevo chiesto chiarimenti sulla ratio della decisione e, dalla lettera capisco che non è così forte come alcuni hanno fatto credere”. “La commissione Ue è contro la chiusura delle frontiere – ha detto Avramopoulos -. Ma ogni stato deve assumersi le proprie responsabilità. Grecia e Italia hanno fatto molto lavoro, ma devono fare di più”.

E sempre parlando dell’Italia, il commissario Ue ha salutato favorevolmente il “Migration Compact” presentato dal premier Matteo Renzi. “Ho letto molto attentamente la lettera del primo ministro Matteo Renzi – ha detto Avramopoulos -, e posso dire che la proposta è pienamente in linea con le politiche migratorie dell’Ue: penso che sia un approccio molto responsabile”. Però, quanto alla proposta di ricorrere all’emissione di eurobond – subito criticata dal governo di Angela Merkel –  per finanziare i fondi per la cooperazione con i paesi africani e e in particolare la costruzione di infrastrutture nel loro territori il, Avramopoulos ha sottolineato che si tratta di “un’idea preliminare di cui potremmo parlare più tardi”.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS