FILM HARD IN SALA D’ATTESA, DONNA DENUNCIA UN OSPEDALE

1005
film

Si era recata in ospedale per partorire, ma una svista dei medici di turno ha fatto si che la donna, una giovane di 24 anni abbia denunciato l’ospedale Northwick Park, a Londra, dopo essere stata “costretta” a vedere un film porno mentre attendeva di essere visitata. Era arrivata li con il marito, ma quando è stata messa nella sala d’attesa del reparto di maternità per circa 20 minuti, la donna pensava che li avessero spostati solo momentaneamente in un posto tranquillo. “Ma quando ho visto la televisione accendersi e sullo schermo comparire un film porno non potevo crederci. Non c’era nemmeno il telecomando per spegnere”.

La giovane partoriente ha quindi raccontato l’accaduto al Daily Mail, spiegando che nessuno, tra medici e infermieri, si è scusato con loro per quanto è accaduto. La coppia ha anche informato dei fatti la direzione sanitaria che ha tentato di mettere una pezza a colori sulla vicenda chiedendo scusa a nome dell’ospedale: “Ci scusiamo con la coppia per il fraintendimento provocato. Si tratta di un errore commesso in buona fede. Qualcuno si è sintonizzato per sbaglio su canale TV digitale, essendo circa le 2 di notte, ed in quel momento veniva mandato in onda materiale esplicito per adulti”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS