SATIRA ANTI ERDOGAN, LA MERKEL AUTORIZZA IL PROCESSO A UN COMICO Il tedesco Jan Bohmermann aveva pubblicato un poema satirico giudicato lesivo della dignità del presidente turco

434
  • English
jan-boehmermann

Il suo poema satirico aveva fatto infuriare il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e scatenato le proteste diplomatiche di Ankara. Ora il comico tedesco, Jan Bohmermann, dovrà sarà processato per diffamazione. La cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha infatti dato il via libera alla sua incriminazione.

Due settimane fa, il 35enne Bohmermann aveva letto nel corso del suo programma sulla tv pubblica tedesca Zdf un poema satirico nel quale, tra le altre cose, suggeriva che il leader turco avesse rapporti sessuali con le capre e guardasse film pedopornografici mentre reprime le minoranze, prende a calci i curdi e picchia i cristiani.

La Turchia aveva immediatamente protestato chiedendo che venisse incriminato: la legge tedesca, infatti, prevede il reato di diffamazione di capi di Stato stranieri con una pena fino a 5 anni di carcere. Una norma che la Germania, si è affrettata a sottolineare la Merkel dopo aver approvato la richiesta turca, ha intenzione di abrogare.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS