INDIA, ONDATA DI CALDO RECORD: 130 VITTIME Secondo i meteorologi, il mese di aprile ha registrato delle temperature eccezionalmente alte per la stagione

546
india

E’ di circa 130 vittime il bilancio dell’anomala ondata di caldo, che ha fatto raggiungere temperature record, nell’India centrale. A riferirlo è The Times of India. Secondo i meteorologi, il mese di aprile ha registrato delle temperature eccezionalmente alte per la stagione, in particolare negli stati centro orientali dell’Andhra Pradesh e Telangana dove le vittime sono state circa un centinaio.

Oltre 30 persone sono morte in Orissa per disidratazione e collassi causati dalla calura. In Telangana la colonnina di mercurio ha toccato i 44 gradi, mentre a Hyderabad, uno dei poli dell’high-tech, ieri si sono registrati 43 gradi, una temperatura che non si aveva da oltre 40 anni. Nei prossimi due o tre giorni l’ondata di caldo secco potrebbe continuare con temperature in salita anche nella capitale New Delhi. Da domenica invece è prevista una perturbazione che dovrebbe portare un po’ di sollievo nella pianura gangetica.

Anche lo scorso anno, a maggio, l’India era stata investita da un’anomala ondata di calore che nel giro di poche settimane aveva causato la morte di circa 1.800. Lo stato più colpito è stato l’Andhra Pradesh, dove le temperature che hanno toccato anche i 47 gradi, hanno provocato oltre 1.300 morti. Le fasce più colpite da temperature che fanno innalzare la colonnina del mercurio fino a livelli da record, sono stati poveri e anziani, molto spesso inconsapevoli dei rischi a cui si sono esposti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS