UN BUS ORTOFRUTTICOLO PER I QUARTIERI POVERI DI TORONTO Un progetto per combattere la malnutrizione nelle periferie delle metropoli

565
poveri

Passeggiando nelle strade di Toronto si nota un mezzo di trasporto al quanto insolito: un autobus che si sposta per la città vendendo cibo fresco a prezzi economici alle comunità più disagiate del luogo. Il Mobile Good Food Market è un ex bus comunale donato dalla Commissione Cittadina dei Trasporti Pubblici, riconvertito da uno studio di architetti per far sì che diventasse un piccolo mercato mobile rivolto a chi non ha normalmente accesso a beni freschi di prima necessità.

L’autobus verde viaggia nei quartieri più poveri della città due volte a settimana,  offrendo ortaggi e frutta in luoghi che, di solito, non vedono la presenza di cibi genuini e sicuri dal punto di vista alimentare. Nelle grandi metropoli come Toronto, può capitare spesso che le periferie siano isolate e, a tratti, pericolose, rendendo così difficile per gli abitanti spostarsi verso zone più centrali e ricche di servizi e di beni di qualità, anche quando si tratta di fare la spesa.

Una piaga sociale che affligge anche i vicini Stati Uniti. Le stime affermano che una delle cause della dilagante obesità sia proprio la difficoltà di molti cittadini ad accedere a cibi salutari che non siano dannosi per la salute in quartieri che abbondano di fast food. L’iniziativa del “mercato mobile” è stata ideate da FoodShare, un’organizzazione no profit che si occupa di educare ad un’alimentazione corretta dal 1985, e che per quest’occasione ha collaborato con il comune di Toronto per offrire un servizio che in molti si augurano possa migliorare la salute dei cittadini, sviluppandosi magari anche in altre città.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS