MARO’: L’INDIA RINVIA L’UDIENZA PER LA PERMANENZA IN ITALIA DI LATORRE I giudici non hanno fornito alcuna spiegazione della loro decisione. La Farnesina, informata, ha confermato la notizia

903
latorre

L’India ha rinviato al 26 aprile l’udienza sulla permanenza in Italia di Massimiliano Latorre che si sarebbe dovuta svolgere alle 13.30. Lo hanno comunicato i giudici dell’aula n.2 della Corte suprema di Nuova Delhi. I giudici non hanno fornito alcuna ragione per la decisione di rinvio. La Farnesina ha confermato la notizia.

Nell’ultima udienza, quella del 13 gennaio scorso, la Corte Suprema indiana aveva consentito al marò accusato insieme a Salvatore Girone dell’omicidio di due pescatori nel Kerala di restare in Italia fino al 30 aprile. Latorre si trova in convalescenza in Italia dalla fine del 2014 per ristabilirsi dopo un intervento al cuore subito per un attacco di ictus.

I giudici Anil R. Dave, Kurian Joseph e Amitava Roy avrebbero dovuto esaminare la situazione di Latorre, che si trova da tempo in Italia per cure riabilitative dopo l’ictus che lo colpì nel 2014, ed il cui permesso è stato esteso per ora fino al 30 aprile.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS