SKA, IL SUPER RADIOTELESCOPIO CHE CERCA SEGNALI EXTRATERRESTRI Ska entrerà in funzione nel 2018 e aiuterà l’uomo a cercare altre forme di vita nell’Universo

593
ska

Si chiama Ska – Square Kilometers Array -, entrerà in funzione nel 2018 e aiuterà l’uomo a cercare altre forme di vita nell’Universo: è il super radiotelescopio,il più grande del mondo, che includerà nelle sue attività scientifiche il Seti, il programma internazionale per la ricerca di intelligenze extraterrestri.

Nato nel 1974, il programma Seti – Search for ExtraTerrestrial Life – finora non ha portato a nessun risultato di rilievo, maritengo che questo non significhi necessariamente che non esistano eventuali civiltà aliene”, precisa l’esperto di radioastronomia Stelio Montebugnoli, il quale ha partecipato al convegno organizzato a Roma dal Centro Nazionale Astroricercatori Indipendenti (Cnai).

La più grande schiera di antenne del mondo, che arriva a occupare una superficie di un chilometro quadrato, come quella prevista dal progetto Ska, potrebbe mettersi in ascolto di una porzione di cielo così grande da aumentare notevolmente le probabilità di intercettare eventuali segnali. “Forse non abbiamo guardato nel posto giusto e nel modo giusto – dice Montebugnoli – , anche perché non sappiamo dove ‘Et’ potrebbe abitare”. Quindi, si tratta solo di continuare a cercare, secondo l’astronomo.

“Ska potrà essere utilizzato per cercare segnali radio particolari,diversi da quelli di origine naturale che riceve tutti i giorni – spiega l’esperto – sarà come riconoscere una sola nota, un’unica frequenza dal rumore di fondo delle onde radio. Sarebbe un segnale radio puro, trasmesso intenzionalmente”. Quello che potrà dirci Ska, però, sarà solo se se siamo o meno soli nell’Universo e non darci altre risposte: i tempi prima che un eventuale segnale “alieno” arrivi alla Terra sono lunghissimi, di migliaia di anni, quindi potremo solo metterci in ascolto. E aspettare.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS