GIALLO A MILANO: TROVATA UNA DONNA STRANGOLATA IN AUTO Il corpo è stato notato da un passante. L'ex fidanzato della donna ha tentato il suicidio

885
milano

A Milano si consuma un altro omicidio. La vittima è una donna di 27 anni che era uscita per andare a una festa di compleanno. Il suo corpo senza vita, riverso sul sedile posteriore della sua auto, una corda al collo, è stato scoperto da un passante nel parcheggio del cimitero di Cusano Milanino, alle porte di Milano. Liliana Mimou, parrucchiera nata a Milano, secondo le rilevazioni dei carabinieri di Sesto San Giovanni e del Nucleo Investigativo di Monza, sarebbe stata uccisa intorno alle quattro della mattina, ma è ancora ignaro il dove e il perché. Non c’è ancora un formale indiziato, sebbene i carabinieri stiano interrogando da ore un giovane milanese, ex fidanzato della giovane e che domenica mattina avrebbe tentato il suicidio nella sua abitazione, a poca distanza dal luogo di ritrovamento del corpo senza vita della sua ex ragazza.

Il ventiseienne di Cusano Milanino, poi identificato come l’ex fidanzato della vittima, quando i militari sono arrivati a casa sua, è stato ritrovato in stato confusionale a causa dell’assunzione di alcuni medicinali e presentava alcuni tagli, non profondi, sui polsi. Medicato sul posto, il giovane è stato poi accompagnato in caserma. In mattinata alla caserma di Lambiate era arrivata la madre della ventisettenne per denunciarne la scomparsa. Ai militari la donna ha raccontato che la figlia era uscita sabato sera per andare ad una festa di compleanno, dalla quale però non era rientrata, senza telefonare o rispondere ai messaggi. Alle domande sulle sue frequentazioni la donna avrebbe menzionato solo un ex fidanzato con cui la figlia aveva avuto una relazione apparentemente difficile.

“Abbiamo effettuato alcune perquisizioni, stiamo ancora lavorando” ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri di Milano, colonnello Canio Giuseppe La Gala. Secondo gli investigatori, il 15 marzo del 2015 la titolare del negozio di parrucchiere di via Artesani a Milano, dove Mimou lavorava, avrebbe chiamato i carabinieri per un’aggressione alla ragazza da parte del suo ex fidanzato, poi non tramutatasi in denuncia per volere della vittima.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS