SIRIA, L’OPPOSIZIONE: “LA TREGUA STA PER FINIRE” Kodmani: "Sono ricominciati i bombardamenti con 'barrel bombs'"

439
siria

Il cessate il fuoco in Siria, in vigore dal 27 febbraio, “sta per finire”. E’ l’allarme lanciato da un membro dell’Alto comitato negoziale dell’opposizione siriana, Bassma Kodmani, a tre giorni dalla ripresa dei colloqui di pace con il governo a Ginevra. “Negli ultimi 10 giorni abbiamo assistito a un serio deterioramento della situazione e la tregua per finire” perché “sono ricominciati i bombardamenti con ‘barrel bombs'” (bombe imballate in fusti), ha detto Kodmani in un’intervista a un quotidiano francese.

Il cessate il fuoco temporaneo sta reggendo dal 27 febbraio, anche se le parti si accusano di violazioni continue. La stabilità sembra venir meno non per gli scontri con l’Is, contro cui non era prevista una tregua, ma per le battaglie dei governativi con il Fronte al Nusra. La fazione non ha aderito alla tregua perché considerata da tutte le parti come “terroristica”. Gli stessi americani ne hanno approfittato per colpirla al cuore, uccidendo il leader del gruppo Firas al Suri. Al Nusra, al nord come al sud, combatte fianco a fianco con molte formazioni ribelli, e dunque è difficoltoso distinguere esattamente i combattenti qaedisti da quelli dei ribelli moderati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS