ISTAT: 2015 POSITIVO PER IL TURISMO, AUMENTATI GLI ARRIVI NEL BEL PAESE Lieve incremento dei visitatori (+2,7%) rispetto al 2014. Crescono soprattutto quelli stranieri

771
turisti

Il 2015 è stato un anno positivo per il turismo. I dati provvisori dell’Istat parlano di un aumento degli arrivi negli esercizi ricettivi (dagli alberghi ai campeggi) del 2,7% su base annua. Un lieve incremento rispetto al 2014, ma che fa segnare il rialzo maggiore almeno dal 2012. Facendo i conti, in base alle tabelle, in valori assoluti si tratta di oltre 109 milioni 381 mila arrivi. In crescita anche le presenze, ovvero il numero delle notti, (+1,9% dal +0,3% dell’anno prima), mentre la permanenza media risulta in diminuzione di 0,03 giornate.

La crescita dei check-in è stata più forte tra i non residenti in Italia, quindi tra i clienti arrivati da fuori confine (+3,2% contro il +2,1% dei residenti). Nel dettaglio, negli ultimi tre mesi del 2015, sulla base dei dati finora disponibili, gli arrivi negli esercizi ricettivi sono stati pari a circa 18,7 milioni di unità e le presenze a circa 48,8 milioni, con aumenti, rispetto al quarto trimestre del 2014, rispettivamente del 2,9% e dell’1,8%.

Guardando alle differenze tra turisti italiani e stranieri, l’Istituto spiega come nel quarto trimestre si siano registrate 24,4 milioni di presenze di clienti residenti, che rappresentano il 50,1% delle presenze totali. Le presenze dei non residenti sono state 24,3 milioni. Una sorta quindi di testa a testa. L’Istituto fa inoltre sapere che “nel quadro di una riorganizzazione della diffusione delle statistiche sulle strutture ricettive, con questa pubblicazione l’Istat conclude questo comunicato, come annunciato in occasione della presentazione del calendario dei comunicati stampa del 2016”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS