“VENITE E VEDRETE”: A SEUL LA GIORNATA DELLA GIOVENTÙ CATTOLICA La Giornata si celebrerà il 17 aprile presso il Seminario Teologico della capitale coreana

981
seul

È dal 2009 che l’arcidiocesi di Seul celebra la domenica dedicata alle vocazioni con una grande festa pensata appositamente per gli adolescenti: quest’anno, la Giornata della Gioventù Cattolica si celebrerà il 17 aprile presso il Seminario Teologico della capitale coreana.

Saranno 5 mila i ragazzi delle parrocchie che parteciperanno alla manifestazione, organizzata come ogni anno dal Dipartimento della Gioventù, in collaborazione con l’ufficio per le Vocazioni. Come riferito all’agenzia di stampa Fides dall’ufficio comunicazioni dell’Arcidiocesi di Seul, la Giornata “si propone di aiutare gli studenti delle scuole medie, alle prese con lo studio e con la costruzione del loro futuro, “a riconoscere l’amore di Dio e di rafforzare la loro fede cristiana”. Il tema di quest’anno, “Venite e vedrete”, è tratto dal Vangelo di Giovanni.

“Attraverso vari programmi e attività – fanno sapere dall’Arcidiocesi – la Giornata della Gioventù Cattolica offre agli adolescenti cattolici la possibilità di cercare, di discernere e rispondere alle chiamate del Signore”.

Il programma della Giornata è diviso in attività diurne e serali e comprende al mattino giochi e laboratori esperienziali: l’area a disposizione sarà divisa in tre sezioni che rappresentano il passato, il presente, il futuro, e ogni partecipante potrà “esplorare” la fede cattolica, la vita da adolescente, i sogni futuri.

Nel pomeriggio, invece, sarà presente il cardinale Andrew Yeom Soo-jung, che presiederà a Santa Messa di chiusura. Peter Yang Jang-ook, Direttore del Dipartimento della Gioventù dell’Arcidiocesi di Seoul, commenta entusiasta l’arrivo di questa giornata dedicata ai giovanni e alla fede: “i giovani sono beni preziosi per la Chiesa cattolica – precisa – cerchiamo di offrire loro la possibilità di avvertire e fare esperienza dell’amore, della gioia e della misericordia di Dio”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS