SANDERS IN VATICANO PER UN CONVEGNO SULLA “CENTESIMUS ANNUS” Il 15 aprile il candidato alla Casa Bianca volerà a Roma. Non è in programma l'incontro con il Papa

620
Bernie Sanders

Dopo lo scontro con Trump, ecco che un altro candidato alla Casa Bianca incrocia il Vaticano nel suo cammino verso la nomination. Il democratico Bernie Sanders, lo sfidante di Hillary Clinton, ha annunciato che il 15 aprile sarà a Roma accogliendo l’invito giunto dalla Santa Sede. Alla Nbc ha dato personalmente l’annuncio, dichiarando di essere “un grandissimo fan di Papa Francesco”. Padre Federico Lombardi ha immediatamente precisato che Sanders “è stato invitato non dal Papa, ma dalla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali per partecipare a un convegno commemorativo dell’enciclica Centesimus Annus”, l’enciclica pubblicata da Giovanni Paolo II all’indomani della caduta del muro di Berlino.

Lombardi ha poi aggiunto che al convegno “sono state invitate anche altre personalità del mondo politico, sociale ed economico” e che, al momento, non è previsto un incontro con il Papa. Anche tenendo conto di queste precisazioni, Sanders in Vaticano rimane un evento clamoroso: l’appuntamento, infatti, si svolge a poche ore dalle primarie di New York (in programma il 19 aprile), considerate da tutti gli osservatori il test decisivo nella sfida a Hillary Clinton. Solo un largo successo nella Grande Mela, infatti, potrebbe dare al senatore delle speranze concrete nella rincorsa alla nomination democratica. Fa riflettere il gesto, alla vigilia di un voto così importante, di un candidato di origini ebraiche come Sanders di sospendere i propri comizi per volare in Vaticano. E questo la dice lunga sull’effetto Francesco.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS