SIRIA: IL JIHADISTA CANNIBALE UCCISO IN UNA FAIDA TRA GRUPPI RIVALI Ex membro dell'Els era stato protagonista di un video in ci lo si vedeva in procinto di mangiare il cuore di una vittima

571
siria

Abu Sakkar, conosciuto come il jihadista cannibale, è stato ucciso nell’ambito di una faida tra gruppi rivali nelle provincia di Idlib, nel nordovest della Siria. L’uomo, il cui vero nome era Khaled al Hamad, era un ex ribelle, poi unitosi al gruppo di al Nusra, legato ad Al Qaeda, tristemente noto per un video in cui lo si vedeva in procinto di strappare e mangiare il cuore di una sua vittima.

Secondo quanto riferito dall’Osservatorio siriano per i diritti umani Sakkar è stato eliminato “in un regolamento di conti tra al Nusra, in posizione dominante in questa provincia, e altri gruppi islamisti”, secondo il direttore dell’ong, Rami Abdel Rahman. Quando venne pubblicato il macabro video il jihadista era un membro dell’esercito libero siriano e cercò di giustificare il suo gesto presentandolo come “una vendetta contro gli abusi del regime”.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS