ORRORE NELLO UTAH: IN QUATTRO STUPRANO UNA BIMBA DI 9 ANNI I responsabili ora rischiano l'ergastolo. La piccola è stata portata in una stanza e violentata a turno

527
bimba utah

Orrore in America dove quattro uomini hanno violentato una bambina di appena 9 anni, mentre sua madre era in garage a fumare le Metanfetamine. Lo stupro di gruppo dei quattro pedofili è avvenuto il 27 marzo, mentre madre e figlia erano in visita da amici nella piccola città di Vernal, nello Stato dello Utah nella zona chiamata “West Mountain” – sotto la catena delle Montagne Rocciose – degli Usa.

Mentre la donna era fuori a fumare, la piccola è stata portata in un’altra stanza della casa e violentata a turno; infine, è stata minacciata di morte per farla tacere. Al suo rientro in casa, la madre ha trovato la figlia “turbata”, con “l’abito sollevato sopra la vita”. Solo il giorno dopo la bimba ha raccontato la violenza subita, e la donna ha chiamato la polizia. I quattro aggressori – Larson RonDeau, 36 anni, Josiah RonDeau, 20 anni, Jerry Flatlip, 29 anni e Randall Flatlip, 26 anni – sono stati accusati di stupro e sodomia e sono apparsi martedì per la prima volta dinanzi a un tribunale; ora rischiano l’ergastolo.

Il caso che ha suscitato una tale indignazione nell’opinione pubblica statunitense tanto che lo sceriffo locale ha dovuto rivolgere un appello alla calma dalla sua pagina Facebook. In molti chiedono la pena di morte per gli stupratori; in Utah infatti la pena capitale è ancora in vigore, unico Stato americano dove può essere applicata la condanna, su richiesta del condannato, tramite fucilazione al posto della “consueta” iniezione letale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS