MATTARELLA FIRMA LE DIMISSIONI DI GUIDI, RENZI ASSUME L’INCARICO AD INTERIM Il premier indicherà al più presto il successore al capo dello Stato. L'ex ministra sarà ascoltata dai giudici il 7 aprile

650
guidi dimissioni

Sergio Mattarella ha firmato le dimissioni di Federica Guidi come ministro dello Sviluppo Economico. L’incarico è stato assunto ad interim dal premier Matteo Renzi che si è impegnato a indicare al più presto il successore al capo dello Stato. L’ex ministro sarà sentita il 7 aprile, come persona informata dei fatti, nell’ambito dell’inchiesta su Tempa Rossa. Ai giudici di Potenza Guidi dovrà chiarire il contenuto della conversazione telefonica in cui assicura al proprio compagno, Gianluca Gemelli, la rapida approvazione di un emendamento alla Legge di Stabilità che avrebbe favorito la lobby del petrolio.

Intanto il M5s ha depositato in Senato la mozione di sfiducia al governo per la vicenda. “Chiediamo a Grasso di convocare subito la conferenza dei capigruppo – spiega Nunzia Catalfo, capogruppo dei grillini in Senato – così da calendarizzare l’esame della mozione in Aula il più presto possibile. Vogliamo che questo governo amico dei petrolieri e nemico della salute dei cittadini e dell’ ambiente vada a casa”.

Nel caso è coinvolto, in qualità di indagato, l’ammiraglio della Marina Giuseppe De Giorgi. “Considero la libertà di informazione un pilastro essenziale della democrazia e ritegno vada tutelata a ogni costo – ha detto all’Ansa -. Auspico che la stessa rilevanza attualmente dedicata al sottoscritto sia riservata quando, spero al più presto, la mia situazione sarà completamente chiarita”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS