VIGILI ASSENTEISTI A CAPODANNO: ANNULLATA LA MAXI MULTA AI SINDACATI Il tribunale del Lavoro di Roma ha accolto il ricorso presentato dalla Uil dopo la sanzione irrogata dal Garante per gli scioperi

643
vigili roma

Il tribunale del Lavoro di Roma ha annullato la sanzione da 100mila euro che il Garante per gli scioperi aveva comminato a 5 sindacati (Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fp, Csa-Ospol, Diccap e Sulpl) per il caso dei vigili assentisti a capodanno 2015. La maxi multa, secondo la commissione d’inchiesta dell’Authority, era basata sul fatto che “l’astensione degli agenti della Polizia municipale, formalmente imputata dagli interessati a malattia, permessi ex legge 104/1992 e legge 52/2000″ fosse una forma anomala di protesta, elusiva della disciplina dello sciopero nei servizi pubblici essenziali”. Insomma uno sciopero illegittimo “riconducibile anche alla responsabilità delle stesse organizzazioni sindacali”.

La Uil si era opposta contro la decisione del Garante e il giudice Fabio Baraschi, pur riconoscendo un elevato numero di assenze il 31 dicembre, le ha dato ragione. Che con una sentenza emessa martedì scorso, il 29 marzo, ha annullato le multe. Prosegue intanto l’inchiesta della Procura, che a metà febbraio ha chiesto il rinvio a giudizio del primo agente della Polizia Roma Capitale, accusato di avere presentato un falso certificato medico per attestare di avere donato il sangue proprio il 31 dicembre. In tutto gli indagati sono 148.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS