PEDOFILIA A ROMA NORD: CUSTODIA CAUTELARE PER NUCCI Il Gip: “Elevatissima capacità a delinquere consapevolezza dei rischi”. Il legale del pr: “Soffre di un disturbo bipolare”

608
nucci

“Elevatissima capacità a delinquere” e consapevolezza dell'”illiceità penale delle sue condotte e dei conseguenti rischi”. Lo ha scritto il gip di Roma Cinzia Parasporo nell’ordinanza con cui ha disposto la custodia cautelare in carcere per Claudio Nucci, il pr romano di 56 accusato di aver avuto rapporti sessuali a pagamento con tre minorenni.

Per Nucci, che ha numerosi precedenti uno dei quali per violenza sessuale, il pm Eugenio Albamonte ha già chiesto il giudizio immediato e, nel contempo, disposto ulteriori indagini per verificare se altri minori siano stati vittime delle attenzioni dell’uomo e se nella vicenda siano coinvolti altri pedofili. A Nucci, in sostanza, sono attribuiti adescamenti di giovani residenti tra Ponte Milvio e Roma Nord ed atti sessuali, filmati, con loro.

“Sono andato a portare 50 euro ad un fidanzatino mio che sò già due giorni che mi chiede 20… me mettono in galera guarda… non te dico quanti anni c’ha che te pja un colpo” dice Nucci in una conversazione telefonica con un conoscente di nome Michele. Il pr dunque avrebbe avuto piena consapevolezza dei rischi che correva. Non la pensa così Gian Luca De Bonis, legale di Nucci, secondo cui il suo assistito è in “cura da tempo per un disturbo bipolare e non si rende conto fino in fondo della profonda illiceità dei fatti che gli vengono contestati”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS