USA 2016: SANDERS VINCE CAUCUS IN ALASKA E WASHINGTON Il senatore del Vermont ha strappato ben due Stati alla rivale Hillary Clinton

705
sanders

Continua la corsa alla candidatura alle presidenziali Usa 2016, questa volta a vincere è Bernie Sanders, che si aggiudica i caucus nello Stato di Washington e in Alaska. Un risultato importante, ma che non mette in discussione l’ampio margine di vantaggio della rivale, l’ex segretario di Stato Hillary Clinton. In Alaska il senatore ha ottenuto l’80,7%, mentre Clinton si è fermata al 19,3%. Nello Stato di Washington Sanders ha avuto il 72,3% delle preferenze contro il 27,6% di Clinton. Per quanto riguarda le Hawaii, le urne si chiuderanno questa notte.

La formula dei caucus – le assemblee di elettori – si è dimostrata la più congeniale per Sanders: a Seattle il comizio alla vigilia del voto del senatore del Vermont ha attirato 15 mila persone e anche l’affluenza alle urne è stata massiccia. Una vittoria che dimostra che il candidato 74 enne è ancora molto apprezzato e rappresenta un rivale temibile per la Clinton.

“Siamo in cammino verso la vittoria – ha commentato Sanders una volta saputi i risutati – nessuno può negare che la nostra campagna stia vivendo un momento favorevole. Vediamo un’enorme affluenza e la vittoria è anche portare la gente nel processo politico”.

Il senatore del Vermont ha rivolto un ringraziamento ai giovani americani, lo zoccolo duro del suo elettorato: “elezione dopo elezione stiamo vincendo con una straordinaria percentuale di giovani, e per me sono giovani anche i 45enni. Vinciamo con il futuro dell’America. Con i giovani di questo Paese che lo amano al punto da volerlo rendere migliore e per questo sono disposti a battersi”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS