TURCHIA, ALLARME ATTENTATI CONTRO CHIESE E SINAGOGHE PER LA PASQUA Associazioni e fondazioni non musulmane e i luoghi di preghiera di Alewis e Caferis ad Ankara, gli altri possibili obiettivi

627

La polizia turca ha lanciato un allarme per il rischio di attentati nel corso delle odierne celebrazioni pasquali. Lo riferisce l’agenzia di stampa turca “Anadolu”. Secondo i media l’allarme riguarderebbe le chiese e le sinagoghe, le associazioni e fondazioni non musulmane, i luoghi di preghiera di Alewis e Caferis ad Ankara, capitale turca. Secondo l’intelligence turca, alcuni miliziani dell’Isis avrebbero proceduto, nei giorni scorsi, a fare una ricognizione nelle aree intorno ad ambasciate e consolati, dove abitano cristiani e ebrei, forse con l’intento di colpire. Gli obiettivi del Califfato saranno presidiati dalle forze di sicurezza, riferiscono da Ankara.

L’allarme di oggi è stato lanciato ad una settimana dall’ultimo attentato ad Istanbul in cui sono morti tre cittadini israeliani ed uno iraniano per mano di un kamikaze che si è fatto esplodere davanti a un caffè. Attentato poi rivendicato dal Califfato con l’obiettivo di uccidere dei cittadini ebrei. Lo Stato islamico è inoltre sospettato di aver organizzato quattro dei sei attentati che hanno colpito la Turchia dal luglio scorso, tra cui il doppio attentato kamikaze avvenuto lo scorso 10 ottobre alla stazione centrale di Ankara in cui sono morte più di 100 persone che si erano radunate per un corteo contro la guerra nel sud-est del paese organizzato dal movimento filo curdo Partito democratico dei popoli (Hdp).

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS