ANCHE PASQUA E’… CON “I TUOI”, 8 ITALIANI SU 10 RESTANO A CASA Uno studio di Confesercenti e Swg: in calo il numero di connazionali che ha pianificato una vacanza

607
pasqua a tavola

Anche quest’anno gli italiani preferiscono passare a casa Pasqua. Lo sostiene uno studio di Confesercenti e Swg secondo cui 8 su 10 (l’83%) celebreranno la ricorrenza fra le mura domestiche. Le prossime feste saranno all’insegna del risparmio con una spesa alimentare media di 68 euro tra Pasqua e Pasquetta e tagli anche per l’uovo di cioccolato, che sarà acquistato da una persona su due (51%), mentre l’11% comprerà altri dolci e più o meno la stessa percentuale (10%) acquisterà giocattoli.

E’ in calo anche il numero di connazionali che ha pianificato una vacanza nella settimana di Pasqua: saranno circa 7 milioni (il 14%), contro i 12,6 milioni registrati nel 2015 (25%). La durata media della vacanza sarà di 3-4 giorni, con una spesa media di 390 euro a persona e un giro d’affari di 2,8 miliardi. Tra chi ha previsto di fare un viaggio, la grande maggioranza (5,5 milioni di persone) ha scelto località italiane, 1,5 milioni di persone andranno all’estero. Confesercenti sottolinea che, “così come è successo per le festività natalizie, dalle quali si attendeva una fiammata che rinvigorisse i consumi e che invece non c’è stata, anche le prossime feste pasquali deluderanno le attese di chi si aspetta un’impennata, soprattutto nel comparto turistico”.

“Si tratta di un campanello d’allarme che non può essere ignorato”, afferma il presidente di Assoturismo-Confesercenti, Claudio Albonetti. “Dopo i timidi segnali di ripresa e di fiducia da parte di famiglie ed imprese registrati nel 2015, dall’inizio dell’anno c’è stata una battuta d’arresto”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS