OLANDA FRANCIA (2-3) NEL RICORDO DI CRUYFF Da brividi il saluto alla leggenda del calcio scomparsa di recente a 68 anni

573
olanda

Un’amichevole, in vista di Euro2016, nel ricordo di una leggenda del calcio. Il numero 14 troneggia luminoso all’entrata dell’Amsterdam Arena. Una rosa arancione sul prato, i giocatori tutti con una casacca arancione dal numero unico, presente anche sugli spalti tra le foto di un mito. Poi, al 14′, l’omaggio. Intenso ed emozionante, come il minuto di silenzio rispettato prima del calcio d’inizio in ricordo delle vittime di Bruxelles. Prima appunto di fermare l’amichevole e ricordare, con un lungo applauso, uno dei giocatori più importanti della storia del calcio. L’Olanda ha ricordato il suo Johan Cruyff, deceduto a 68 anni, perdendo, tuttavia, per 3-2 contro la Francia.

L’applauso, accompagnato da una gigantografia del campione, inizia quando i francesi festeggiano il gol raddoppio. Al 6′ la Francia di Deschamps era già passata con Griezmann, su calcio di punizione dal limite: un sinistro preciso e la palla entra in rete. I padroni di casa sembrano blandi nel primo tempo. Più determinata la squadra di Deschamps a superare un test importante anche per Giroud, che aspira a un posto di titolare in caso in cui fosse escluso Benzema, e per Payet, possibile successore di Valbuena. Buona anche la prova di Pogba, da mezzala destra, in campo dall’inizio e vicino al gol pi di una volta. Nella ripresa l’Olanda reagisce, probabilmente aiutata dall’arbitro tedesco Zwayer, che al 2′ non vede il tocco di mano che vizia il gol di De Jong. Il pari arriva a 4′ dal termine con Afellay, sfruttando la passività della retroguardia. Bastano due minuti e Matuidi va in rete.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS