FRANCIA, SCONTRO TRA UN MINIBUS E UN CAMION: MORTI 12 TURISTI PORTOGHESI Ferito leggermente il conducente del minibus e i due nostri connazionali

610
minibus

In Francia un minibus proveniente dalla Svizzera e diretto in Portogallo si è scontrato frontalmente con un camion, provocando la morte dei dodici turisti portoghesi presenti nel bus. Feriti due italiani, i conducenti del mezzo pesante. L’incidente è avvenuto stanotte lungo la statale 79 nella città di Montbeugny, un piccolo comune francese di soli 673 abitanti situato della regione dell’Alvernia, nel centro del Paese. Il conducente del bus è rimasto ferito, ma non in modo grave; al test per la misurazione alcolemica, l’uomo è risultato negativo. Secondo le testimonianze dei due italiani – riportate dal quotidiano locale La Montagne -, il minibus avrebbe virato improvvisamente a sinistra finendo contro il loro camion. L’impatto è stato violentissimo; i due connazionali, feriti leggermente, sono in evidente stato di shock.

Secondo la ricostruzione della polizia, il minibus, che stava riportando i turisti nel loro Paese per il week-end pasquale, ha girato a sinistra colpendo l’automezzo senza apparenti motivazioni. Tra i dodici passeggeri morti all’istante, ci sarebbe anche un bambino con i suoi genitori. La strada su cui è avvenuto l’incidente – la statale 79, parte del famoso Cear (Route Centre Europe Atlantique, che attraversa la Francia da est a ovest) è considerata molto pericolosa: “E’ piuttosto monotona, il limite di velocità è a 90km orari: ci sono quelli impazienti, ma anche quelli che corrono. Gli incidenti sulla strada non sono rari e spesso si tratta di camion che travolgono automobili e incidenti che coinvolgono diversi feriti”. Le autorità francesi hanno istituito un numero verde per i parenti delle vittime.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS